Comune di Casorzo - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Come fare per » Carta d'identità

Stampa Stampa

COME FARE PER

Carta d'identità

Come Fare:
Il documento rappresenta l'identificazione personale di ogni cittadino Chi può richiederlo? 1) I cittadini italiani residenti nel comune, presentandosi personalmente presso l'ufficio anagrafe; 2) I cittadini italiani residenti all'estero presentandosi personalmente presso l'ufficio anagrafe; 3) I cittadini stranieri residenti nel Comune possono ottenere, con le stesse modalità dei cittadini italiani residenti, una carta d'identità che ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l'espatrio.

Il rinnovo o la prima emissione della CIE ha un costo di  € 22,21

Il pagamento deve sempre essere anticipato: in assenza del pagamento non sarà possibile effettuare la richiesta

 Con un bonifico o versamento sul C.C. BANCA DI ASTI SPA

 IBAN     IT95I0608510316000000020309
 intestato al Comune di CASORZO con causale      “CIE CASORZO +nome e cognome”
 Nel caso più componenti della famiglia debbano fare la CIE è possibile un versamento unico  indicando i nomi di tutti coloro che chiedono il rilascio della CIE.

 

Con un versamento sul C.C. POSTALE 12990149

 
 intestato al Comune di CASORZO con causale      “CIE CASORZO +nome e cognome”
 Nel caso più componenti della famiglia debbano fare la CIE è possibile un versamento unico  indicando i nomi di tutti coloro che chiedono il rilascio della CIE.

Documenti da presentare?

La tessera sanitaria
o codice fiscale; serve l'originale per acquisirne rapidamente i dati senza errori;
la ricevuta di pagamento
del costo della  CIE
Inoltre in caso di:
1) Nuovo rilascio per i cittadini italiani maggiorenni: - una foto tessera recente a mezzo busto e capo scoperto; - un valido documento di riconoscimento (in mancanza occorre la presenza di due persone maggiorenni munite di documento di identità valido, che dichiarino di conoscere personalmente l'interessato) 2) Per i cittadini minorenni: - una foto tessera recente a mezzo busto e capo scoperto; - per essere valida per l'espatrio occorre anche la presenza dei genitori, anche non contestualmente, muniti di documento di identità non scaduto, che dichiarino che non esistono condizioni ostative all'espatrio del minore. In caso di genitori divorziati/separati o naturali che non si presentino entrambi è necessario l'assenso per l'espatrio del Giudice tutelare. 3) Sostituzione per deterioramento: - vecchia carta d'identità se ancora valida o scaduta da meno di un anno. In mancanza, altro valido documento di riconoscimento, se cioè l'interessato non è in possesso di nessun documento deve presentarsi con due testimoni maggiorenni muniti di documento di identità. - una foto tessera recente a mezzo busto e capo scoperto. 4) Per smarrimento e furto: - un documento di riconoscimento valido (in mancanza occorre la presenza di due persone maggiorenni munite di documento di identità valido che dichiarino di conoscere personalmente l'interessato); - una foto tessera recente a mezzo busto e capo scoperto; - denuncia di furto o smarrimento rilasciata dall'autorità di pubblica sicurezza o dai Carabinieri. Per i cittadini extracomunitari oltre ai documenti di cui sopra, occorre il permesso di soggiorno aggiornato mentre per i cittadini comunitari occorre esibire l'attestazione di regolare soggiorno o l'attestazione si soggiorno permanente.
5) Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Informazioni specifiche:
Validità per l'espatrio: Per i maggiorenni la carta d'identità è valida per l'espatrio se gli stessi dichiarano di non trovarsi nelle stesse particolari condizioni che, per legge, impediscono il rilascio del passaporto; Per i minorenni dai 15 ai 18 anni e per gli interdetti, la carta d'identità può essere resa valida per l'espatrio con l'assenso di entrambi i genitori e del tutore (qualità che può anche essere autocertificata) o con nulla osta del giudice tutelare; per minori di 14 anni, la carta d’identità può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato, su una dichiarazione convalidata dalla Questura o dalle autorità consolari, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore è affidato. Con la carta d'identità si può espatriare nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia, Marocco (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Malta, Monaco, Norvegia, Olanda, Portogallo, Repubblica Federale di Yugoslavia (Serbia e Montenegro), Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Tunisia (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato). Validità: La carta d'identità ha una validità: Minori di 3 anni: validità di 3 anni Tra 3 e 18 anni: validità di 5 anni 18 anni in poi: validità di 10 anni dalla data del rilascio oppure, se il documento d'identità è stato rilasciato dopo l'entrata in vigore del Decreto-legge 09 febbraio 2012, n. 5 art. 7, fino alla data corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare.

Dove Rivolgersi:
Anagrafe - Stato Civile - Cimiteri - Elettorale (vedi dettaglio e orario di apertura)

Quando:
Il rinnovo può essere chiesto 180 giorni prima della scadenza.

Tempistica:
6 giorni lavorativi dalla data della richiesta

Riferimenti Normativi:
R.D. 18 giugno 1931 n.773; Decreto-legge 13 maggio 2011, n.70; Decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1 art. 40; Decreto-legge 09 febbraio 2012, n. 5 art. 7;

Tariffe - Costi:
Carta d'identità : 22,21 €

Le aliquote non sono state modificate.
Cliccare sul titolo per dettagli.

Le giornate di raccolta dei rifiuti sono così distribuite:
ORGANICO: lunedì - giovedì (bidoncino marrone)
INDIFFERENZIATA: mercoledì (sacco verde)
PLASTICA: venerdì (sacco giallo)
CARTA: sabato (bidone giallo)

Gli ingombranti invece possono essere conferiti all'ECO CENTRO di Calliano gratuitamente oppure vengono ritirati il 2° MERCOLEDI' di ogni mese, a pagamento e su prenotazione.

Date calendario sosta del Bibliobus a Casorzo Anno 2019

   

Calendario eventi


Link utili

Regione Piemonte
Provincia di Asti
Previsioni Meteo
Muoversi in Piemonte
Dove va
Sportello Unico Attività Produttive
Consorzio CO.GE.SA.
 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Casorzo, Via Montiglio n.35
14032 Casorzo (AT) - Telefono: 0141929225 Fax: 0141929469,
Codice univoco fatt. elettronica UFYRIN
CC.POSTALE: 12990149
CC.BANCARIO: IT95I0608510316000000020309
TESORERIA UNICA: IT72R0100003245111300300197

C.F. 80003150051 - P.Iva: 00610090052
E-mail: protocollo@comune.casorzo.at.it   E-mail certificata: casorzo@cert.ruparpiemonte.it
E-mail D.P.O.: amministrazione@fiware.com    Pec D.P.O.: francesco.ivaldi@pec.fiware.com