Comune di Casorzo - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Amministrazione trasparente » Organizzazione » Sanzioni per mancata comunicazione dei dati

Stampa Stampa

SANZIONI PER MANCATA COMUNICAZIONE DEI DATI

Riferimento normativo: Art. 47, c. 1, d.lgs. n. 33/2013 
Contenuti: Provvedimenti sanzionatori a carico del responsabile della mancata o incompleta comunicazione dei dati di cui all'articolo 14, concernenti la situazione patrimoniale complessiva del titolare dell'incarico al momento dell'assunzione della carica, la titolarità di imprese, le partecipazioni azionarie proprie nonchè tutti i compensi cui dà diritto l'assuzione della carica 
Aggiornamento: Tempestivo (ex art. 8, d.lgs. n. 33/2013)

Il decreto 33 del 2013 ha introdotto delle specifiche sanzioni pecuniarie nel caso in cui gli amministratori (organi di indirizzo politico) non forniscano tutti i dati sulla propria situazione patrimoniale, compensi e partecipazioni azionarie, ecc.

Le stesse sanzioni previste per chi non ha comunicato i dati sono applicate anche a chi non pubblica i dati una volta forniti dagli amministratori. La sanzione va da un minimo di 500 euro ad un massimo di 10.000 euro.
La legge richiede che il testo dell'articolo 47 "Sanzioni per casi specifici" sia riportato per intero nel sito istituzionale di ogni ente.

 

Articolo 47 "Sanzioni per casi specifici"

 

  1. La mancata o incompleta comunicazione delle informazioni e dei dati di cui all'articolo 14, concernenti la situazione patrimoniale complessiva del titolare dell'incarico al momento dell'assunzione in carica, la titolarità di imprese, le partecipazioni azionarie proprie, del coniuge e dei parenti entro il secondo grado, nonchè tutti i compensi cui da diritto l'assunzione della carica, dà luogo a una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 10.000 euro a carico del responsabile della mancata comunicazione e il relativo provvedimento è pubblicato sul sito internet dell'amministrazione o organismo interessato.
    2. La violazione degli obblighi di pubblicazione di cui all'articolo 22, comma 2, da' luogo ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 10.000 euro a carico del responsabile della violazione. La stessa sanzione si applica agli amministratori societari che non comunicano ai soci pubblici il proprio incarico ed il relativo compenso entro trenta giorni dal conferimento ovvero, per le indennita' di risultato, entro trenta giorni dal percepimento.
    3. Le sanzioni di cui ai commi 1 e 2 sono irrogate dall'autorità amministrativa competente in base a quanto previsto dalla legge 24 novembre 1981, n. 689.

Questo ente non ha ricevuto alla data odierna sanzioni per mancata comunicazione dei dati

(sezione aggiornata al mese di ottobre 2018)

Documenti allegati:

Ignora collegamenti di navigazione




Le aliquote non sono state modificate.
Cliccare sul titolo per dettagli.

Le giornate di raccolta dei rifiuti sono così distribuite:
ORGANICO: lunedì - giovedì (bidoncino marrone)
INDIFFERENZIATA: mercoledì (sacco verde)
PLASTICA: venerdì (sacco giallo)
CARTA: sabato (bidone giallo)

Gli ingombranti invece possono essere conferiti all'ECO CENTRO di Calliano gratuitamente oppure vengono ritirati il 2° MERCOLEDI' di ogni mese, a pagamento e su prenotazione.

Date calendario sosta del Bibliobus a Casorzo Anno 2019

   

Calendario eventi


Link utili

Regione Piemonte
Provincia di Asti
Previsioni Meteo
Muoversi in Piemonte
Dove va
Sportello Unico Attività Produttive
Consorzio CO.GE.SA.
 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Casorzo, Via Montiglio n.35
14032 Casorzo (AT) - Telefono: 0141929225 Fax: 0141929469,
Codice univoco fatt. elettronica UFYRIN
CC.POSTALE: 12990149
CC.BANCARIO: IT95I0608510316000000020309
TESORERIA UNICA: IT72R0100003245111300300197

C.F. 80003150051 - P.Iva: 00610090052
E-mail: protocollo@comune.casorzo.at.it   E-mail certificata: casorzo@cert.ruparpiemonte.it
E-mail D.P.O.: amministrazione@fiware.com    Pec D.P.O.: francesco.ivaldi@pec.fiware.com